28 Gennaio 2023
NOTIZIE
percorso: Home > NOTIZIE > Cattaneo Live

Eduscopio: "Cattaneo" leader in Toscana per il "tecnologico" e tra i primi nell'ambito "economico"

29-11-2022 09:32 - Cattaneo Live
L'istituto tecnico “Carlo Cattaneo” di San Miniato torna a essere di nuovo protagonista su Eduscopio, lo studio stilato dalla Fondazione Agnelli che analizza il panorama scolastico secondario nazionale e cerca di fornire a genitori e studenti una chiave di lettura oggettiva per una scelta consapevole del percorso di studi successivo alla terza media.

La parte tecnologica dell'istituto diretto da Salvatore Picerno continua a essere protagonista con performance leader in Toscana nel proprio settore e tra le prime a livello nazionale. Ma anche l'area economica, altra anima del “Cattaneo”, conferma valori importanti non solo a livello di area Empolese Valdelsa Valdarno, ma anche su scala interprovinciale.

L'indirizzo tecnologico del “Cattaneo”, secondo lo studio, presenta un indice di occupazione dell'81.93% e una percentuale di coerenza tra titolo conseguito e occupazione del 59,32%. Il 50,3% dei diplomati termina gli studi in regola e anche questo è uno dei dati migliori a livello regionale.

Positivi comunque anche i dati relativi all'indirizzo economico: il “Cattaneo” presenta, secondo lo studio della Fondazione Agnelli, un'occupabilità del 66,26% e una coerenza del 23,81% (valore molto positivo se si considera il quadro generale), con il 63,9% dei ragazzi che finisce il quinquennio di studi regolarmente.

Le tabelle qui sotto si riferiscono all'area, in un raggio di 30 chilometri, attorno alla città di Empoli, per dare intanto un'idea del significato di questi valori. Tutti i numeri possono comunque essere individuati attraverso il portale www.eduscopio.it.





NOTE ESPLICATIVE


L'indice di occupazione ci dice qual è la percentuale degli occupati (coloro che hanno lavorato almeno 6 mesi entro i primi due anni dal conseguimento dal diploma), su coloro che NON si sono immatricolati all'università (occupati+sottoccupati+altro). Dunque, per valutare la capacità formativa della scuola in termini di inserimento lavorativo dei diplomati, ci concentriamo solo sui diplomati che hanno manifestato un interesse esclusivo per il mondo del lavoro.

Il tasso di coerenza rappresenta la percentuale di diplomati che a 2 anni dal diploma lavorano e hanno una qualifica professionale perfettamente in linea con il titolo di studio conseguito. Non include coloro che lavorano ma hanno una qualifica professionale trasversale, cioè comune a più titoli di studio (ad es. commessi in attività commerciali di diversi settori merceologici), e per i quali non si può valutare con certezza il grado di coerenza; né ovviamente coloro che lavorano ma hanno una qualifica professionale non in linea con il proprio titolo di studio.

Realizzazione siti web www.sitoper.it